logo scorre

Progetto CORU – La prevenzione inizia a scuola

Ospedale Nostra Signora di Bonaria / San Gavino Monreale / Sud Sardegna

Il progetto mira a svolgere uno screening delle cardiopatie e della morte improvvisa fra i giovani delle scuole superiori. L’equipe cardiologica itinerante nelle scuole eseguirà su ogni ragazzo dell’ultimo anno (18-19 anni) i seguenti controlli: valutazione clinica, ECG, misurazione della pressione arteriosa, peso e altezza.
Le giornate saranno precedute dalla compilazione di questionari da parte degli studenti con l’aiuto dei genitori su anamnesi familiare, fisiologica e cardiologica. Se necessario ci sarà la possibilità di effettuare un ecocardiogramma di base con un ecocardiografo portatile o avviare il paziente ad accertamenti di secondo livello (ecocardiogramma completo, test ergometrico, holter ECG o pressorio).
Queste giornate saranno concluse dalla presentazione di un progetto “Salva Cuore” con la proposta di modelli di comportamento inerenti la vita del giovane, compresa l’alimentazione, l’abolizione del fumo e l’attività sportiva.

Contributo assegnato

€ 20.000

Curati con stile

Ospedale Immacolata Concezione / Maniago / PN

La modifica degli stili di vita per prevenire e/o curare condizioni quali obesità, diabete, ipertensione, dislipidemia è una strada economica ed “ecologica”, che consente a tutti di guadagnare salute: il difficile non è quindi misurarne i benefici, quanto convincere le persone a voler assumere questo farmaco.
L’azione sulla motivazione, in particolare sul versante del movimento è ottenibile realizzando dei “Percorsi Metabolici”, di lunghezze e difficoltà variabili, descritti non solo dal punto di vista geografico, ma anche tramite le calorie consumate per ciascun percorso, gli equivalenti alimentari, le ore di vita in più guadagnate, il risparmio ottenuto per il Sistema Sanitario.
A fianco di questo intervento, mirati “Lavoratori di movimento” possono servire a supportare la motivazione delle persone al fine di innescare una modifica del proprio stile di vita.
Obiettivo del presente progetto è stimolare la motivazione delle persone a mettersi in moto, in forma singola o in gruppo.

Contributo assegnato

€ 10.000

Infarto miocardico e morte improvvisa: prevenzione per i cittadini e modalità di attivazione della rete regionale per la cura dell’infarto miocardico; prevenzione della morte improvvisa ed informazione/formazione al BLS-D nelle scuole medie superiori.

Regione Piemonte ASLCN1 / Savigliano / CN

1)INFARTO MIOCARDICO: partendo dalla “Pedalata del Cuore”, informazione circa gli stili di vita sani e le modalità di attivazione della rete IMA tramite conferenze/Media, valutazione dei fattori di rischio grazie a consulenze cardiologiche in piazza, gruppi di cammino e di pedalatori coadiuvati da un personal trainer con lezioni teoriche e pratiche.
2) PROGETTO PREVENZIONE MORTE IMPROVVISA: prevede di allenare al BLSD almeno 1000 studenti in un anno in circa 8 istituti della provincia di Cuneo; inoltre saranno certificati come istruttori BLSD almeno 1-2 insegnanti per istituto e con essi si punta all’obiettivo di formare in 10 anni 15.000 studenti delle scuole medie superiori. Se possibile saranno donati di defibrillatori semiautomatici le scuole sprovviste. Se possibile economicamente, sarà creata un’applicazione per localizzare i defibrillatori sul territorio.

Contributo assegnato

€ 10.000

Imparare da piccoli a diventare grandi: Per… Corsi di prevenzione transgenerazionale

Azienda Ospedaliera dei Colli - Ospedale Monaldi / Napoli / NA

L’obesità pediatrica è uno dei principali problemi di salute pubblica. Se nell’adulto l’obesità è percepita come una patologia, nel bambino c’è una sottostima della gravità del problema. Ad oggi l’unica strategia terapeutica possibile è la prevenzione. Il nostro progetto coinvolgerà 200 persone (100 bambini e 100 adulti), per un tempo di 6 mesi, durante i quali un team multidisciplinare cercherà, attraverso percorsi didattico-formativi transgenerazionali, di modificare lo stile di vita della popolazione coinvolta e di ridurre, in maniera consapevole, i fattori di rischio cardiovascolare “silenti”, attraverso l’educazione alimentare e di incrementare la spesa energetica, sfruttando la dimensione ludica del ballo. Fondamentale nella modifica dello stile di vita il coinvolgimento del bambino e di un suo familiare, in quanto i benefici degli interventi si raggiungono più rapidamente quando dieta e attività fisica sono condivisi dalla famiglia.

Contributo assegnato

€ 10.000

“Trieste in cammino, 10.000 passi per stare bene”

Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste (ASUITs) Via Sai 1, 34100 Trieste / Trieste / TS

Camminare fa bene, favorisce una condizione di vasodilatazione che dura a lungo e agisce a livello cardiovascolare e neuropsicologico, migliora il metabolismo, previene le neoplasie e migliora il tono dell’umore. Abbiamo ridisegnato la nostra città per aderire al progetto “Trieste in cammino, 10.000 passi per star bene”.
Ci saranno, a disposizione della popolazione triestina e dei visitatori, percorsi di camminata urbani segnalati e sicuri, con diverse difficoltà tecniche, fruibili da chiunque, incluso i diversamente abili e i sedentari. I 3 percorsi urbani, descritti in una apposita applicazione scaricabile gratuitamente sul proprio smartphone, incroceranno le statue di tre scrittori molto importanti per Trieste (Saba, Joyce e Svevo) e da questi prenderanno il nome. I percorsi includeranno vari punti d’interesse della nostra città come le chiese delle diverse confessioni religiose della città, i palazzi e i musei più interessanti, le piazze più belle, i “Caffè” storici e il mare.

Contributo assegnato

€ 10.000

Piramide della Salute*

Università Magna Graecia di Catanzaro / Catanzaro / CZ

L’enorme mole di dati clinici e strumentali che un individuo accumula fin dalla nascita, in assenza di un’ordinata e corretta archiviazione, li rende inutilizzabili. L’obiettivo del progetto è quello di sviluppare un dispositivo, denominato “Piramide della salute” che permetta agli utenti di archiviare e catalogare tutti i dati clinici e strumentali in modo semplice attraverso l’uso di un’applicazione dedicata e facilmente reperibile da parte dell’utente stesso e/o dalle persone autorizzate (medici, familiari ecc.). Questo sistema ha il vantaggio di permettere una chiara e ordinata visione della storia clinica dell’utente, facilitando così il processo di conoscenza dello stesso da parte dei sanitari.

* In attesa di conferma accettazione della donazione modale

Contributo assegnato

€ 5.000